UN PONTE SULL’ADRIATICO

UN PONTE SULL’ADRIATICO

Sta  per avviarsi un nuovo progetto rivolto ai giovani e promosso dal Comune di Piacenza insieme alla Cooperativa Arco, all’associazione Cosmonauti e alla Ciclofficina Pignone. Il progetto si realizzerà anche in Albania, in collaborazione con il Comune di Klos. Le attività sono finanziate dalla Regione Emilia Romagna (Ufficio di Gabinetto della Giunta) tra i progetti di rilevanza internazionale.

Le cause della crisi pandemica del 2020,che hanno portato tutti noi a seri restrizioni, hanno suscitato nelle nuove generazioni interessi verso le attività all’aperto e nello specifico: orticultura urbana, autoproduzione del cibo e della mobilità sostenibile.

Il progetto per soddisfare tali interessi propone: nell’ambito dell’agroecologia, della cura e rigenerazione di spazi verdi la trasformazione di una parte di area verde di Spazio 4.0 in un orto laboratorio accessibile ai giovani della città. Per quanto riguarda la mobilità sostenibile non si può che andar a pensare alla bicicletta dove sostenibilità economica, ambientale e l’accessibilità ne fanno le carte vincenti per preferirla ad altri mezzi. Il progetto propone eventi informativi e laboratori sull’uso e cura per poter mantenere al meglio la propria due ruote e di come affrontare i piccoli incidenti di percorso che possono presentarsi.

Il laboratorio di orticultura, che si terrà nella primavera del 2023,prevede di coinvolgere in totale circa 20 giovani dell’associazione Cosmonauti,30 giovani esterni tra la fascia di età 15-35 anni che sono frequentanti nelle scuole secondarie della città di Piacenza e provincia, studenti frequentanti la Facoltà di Agraria presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e coloro che non rientrano in queste categorie ma che sono interessati al mondo della orticoltura, della riforestazione e rigenerazione urbana saranno raggiunti tramite apposita campagna mediatica online e offline.

Per quanto riguarda il laboratorio intensivo manutenzione della bicicletta, si ritiene di poter ospitare circa 15 persone tra giovani e partecipanti adulti e di coinvolgere almeno 4 giovani nella conduzione del laboratorio, mentre negli incontri per gli studenti delle scuole superiori si prevede di raggiungere circa 60 studenti coinvolgendo 2 giovani nella conduzione degli incontri, nei due percorsi guidati in bicicletta si intendono coinvolgere 50 persone e 5 giovani nella conduzione degli eventi. I giovani che vorremmo individuare sono studenti delle superiori o studenti dell’università, neolaureati e inoccupati in cerca di lavoro, che dimostrano sensibilità sul tema della sostenibilità ambientale e interesse per il fai da te.

Le attività a Klos saranno su temi simili e il progetto prevede uno scambio a distanza tra i gruppi di giovani in Italia e in Albania. In una prossima puntata vi presenteremo le attività e il territorio dei nostri partner, quindi restate in linea!

Se volete altre informazioni potete scrivere a politichegiovanili@comune.piacenza.it

Lascia un commento